Crisi d’impresa: il convegno di Ancona e la collaborazione tra Studio Leo Associati e Confindustria Marche Nord

Lo scorso 20 maggio si è tenuto ad Ancona il convegno organizzato da Confindustria Marche Nord, sulle implicazioni del nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (DLgs. 12.1.2019 n.14).

Il dibattito, moderato da Cristiano dell’Oste del Sole 24 Ore, è stato preceduto dai saluti del presidente di Confindustria Marche Nord Claudio Schiavoni.

Una chiara ed esaustiva presentazione del nuovo codice – con focus sui cambiamenti in tema di governance e organi di controllo – è stata fatta da Mario Cavallaro.

Dopo gli altrettanto interessanti interventi – rispettivamente su responsabilità degli organi sociali, e su come strutturarsi per monitorare l’allerta e gli indicatori della crisi – di Roberto Ranucci e Pierpaolo Ceroli, è stato Lorenzo Pagliuca, Delegato “Fiscalità per crescita” della Piccola Industria di Confindustria, a rappresentare l’esigenza di interventi legislativi volti ad evitare che le modifiche organizzative e contabili possano creare oneri eccessivi, soprattutto per le imprese meno strutturate.

Il Prof. Maurizio Leo ha posto in evidenza quali siano le conseguenze sulla determinazione del reddito di impresa prodotte dalla circostanza di intrattenere rapporti con imprese in crisi con particolare riferimento al trattamento delle perdite su crediti.

L’of Counsel Dodero, infine, ha sottolineato che le crisi di impresa possono essere determinate anche da una malaccorta gestione del rischio fiscale e che anche questo può essere adeguatamente monitorato avvalendosi degli strumenti di interlocuzione preventiva messi a disposizione dal Fisco, in particolare gli interpelli e la cooperative compliance .

Nel corso dell’incontro è stata inoltre pubblicizzato l’avvio della collaborazione tra Confindustria Marche Nord e Studio Leo Associati per fornire agli associati adeguata assistenza riguardo interpelli e consulenze.

Ultimi inseriti su News ed eventi

Lo studio vanta una solida e strutturata partnership con Sole 24 Ore