L’Irpef castiga i redditi medi: aliquote marginali fino al 61%,l’articolo sul Sole

“L’Irpef castiga i redditi medi: aliquote marginali fino al 61%”: ecco l’articolo di oggi del Sole 24 Ore sull’audizione alle commissioni Finanze di Camera e Senato, nell’indagine conoscitiva sulla riforma fiscale.

Qui il passaggio sull’intervento del Prof. Maurizio Leo: “La strada verso un’Irpef più equa e favorevole alla crescita è insomma lunga e cara. Ma per imboccarla possono aiutare interventi parziali. Lo ha spiegato sempre ieri alle due commissioni il professor Maurizio Leo, già membro della commissione di esperti del Cndcec presieduta da Carlo Cottarelli, suggerendo di partire dall’addio all’aliquota del 38%, estendendo il 27% fino a 55mila euro con un taglio alle tax expenditures per raccogliere risorse e semplificare il sistema. In un’ottica più strutturale, per Leo occorre costruire una curva unica per dipendenti e pensionati, avvicinando il reddito degli autonomi al sistema analitico utilizzato per quello d’impresa. Un percorso di unificazione dovrebbe riguardare i redditi finanziari, mentre quelli da locazione andrebbero tassati per cassa. Un restyling profondo dovrebbe riguardare anche accertamento, riscossione e giustizia tributaria: e il tutto, per fare ordine, andrebbe concentrato in un codice tributario unico in tre libri.

Ecco l’articolo completo:  L’Irpef castiga i redditi medi- aliquote marginali fino al 61%_Il Sole 24 Ore

___________________________

Ultimi inseriti su Pubblicazioni

Lo studio vanta una solida e strutturata partnership con Sole 24 Ore